Jun 6, 03:22 AM pubblicato in Museo da webmaster

Lasciatemi penetrare nei boschi......

Stessa spiaggia stesso mare .. il filo di Arianna!

....Chi mi darà il filo di Arianna per camminarvi dentro? Per la selva selvaggia dei conti bastavami un tantino di fosforo cerebrale. Più aspre e forti sono. Pietrapalomba, Sassano, Montarcangelo; e d’altra guida m’è d’uopo, di guida fedele e costante, delle guardie forestali e campestri. Ascoltai e riferii con dolore i reclami di chi non voleva lo scempio dei boschi. Vidi, nell’ora vespertina che intenerisce il core, riedere nell’abitato uomini e bestie, carchi di tronchi di alberi, vandalicamente tagliati; ed osservai, che, pure senz’accedere nelle foreste, facile sarebbe agli agenti di sorprendere i contravventori al varco dell’unico ingresso in Aquilonia. Invocai che fossero gli agenti forestali portati a quel numero , per cui il Comune paga il suo contributo alla Provincia. Detti istruzioni per iscritto alle guardie campestri, invitando a coadiuvarle i reali carabinieri; e rimossi una guardia, che, essa stessa aveva riportato, condanne per violazioni forestali. Assistei alle udienze della Pretura, ove sostenni, a spada tratta gli usi civici, limitati al « selvaggio e morto a terra», ma chiesi la condanna dei recisori del vincolo di alcune selve demaniali, non pel reato di furto, come fu, a quando a quando, definito con errore giuridico, ma per contravvenzione alla legge speciale. Seppi, che, dal 1860 fin oggi, il Comune, parte lesa, non avesse liquidato ed incassati i danni risultanti dai giudicati penali; e, con autorizzazione del Procuratore del Re, ho dato corso, per opera di un impiegato nostro, ad un lavoro, estratto dall’archivio della Pretura , e che darà in introito delle migliaia di lire, quand’anche il Municipio vi vorrà procedere con paterna transazione. Vedete se dell’economia silvana io sia studioso e pratico cultore. Mi ripugnerebbe però l’esagerare. Sí possono ridurre a bosco la villa di Napoli o i boulevards di Parigi? Di selve vincolate vi è abbastanza in Aquilonia. Ben altri diritti vanno rispettati, ed altri fini sociali si debbono raggiungere. I demanii sono del popolo, lo dice la parola; e il popolo li avrà.